Categoria: Comunicati stampa

Il Carnevale di Fano pronto a sfilare con tanti carri nuovi ed il lancio di 180 quintali di dolciumi sulla folla

Colori, tradizione, arte, musica, cultura e creatività stanno per esplodere a Fano, in provincia di Pesaro e Urbino, con il Carnevale più antico e dolce d’Italia.

La città della Fortuna si trasformerà per accogliere, nelle tre imperdibili domeniche del 5, 12 e 19 febbraio, una manifestazione in grado di attirare decine di migliaia di persone da tutta la penisola.

Dai bambini agli anziani, l’evento sarà un contenitore di gioia ed allegria, per tutti i gusti. Il Carnevale di Fano è famoso per il suo “Getto”, lo storico lancio di dolciumi dai carri allegorici di prima categoria, alti fino 18 metri. Una tempesta di dolcezza (circa 180 quintali forniti dall’italiana Dulciar) di caramelle, cioccolatini e tanto altro, pronto a diventare un goloso bottino per la “marea” di persone che riempiranno il corso mascherato allestito a pochi passi dalle mura romane. E’ tra l’altro ancora possibile prenotare una tribuna per assistere alla sfilata e magari aggiudicarsi uno dei premi per le migliori mascherate.

Da quest’anno la manifestazione avrà un titolo principale “In viaggio con il Vulón”, la cui “meta” cambierà di edizione in edizione; quella di quest’anno è “Spazio all’arte”.

Ogni anno il carnevale rappresenta quel momento in cui la maschera permette alla collettività stessa di rappresentarsi anche differentemente da quello che solitamente è, di dire cose che in altri momenti non si potrebbero dire, di interpretare la contingenza con la festa, lo sberleffo, la serenità. Al centro, ovviamente, ci sarà la maschera ufficiale del Carnevale di Fano, il Vulón, a cui viene affidato il compito di traghettatore per un viaggio verso il futuro in cui si affronteranno temi importanti ma con la leggerezza e il divertimento necessari. Il punto di partenza di questo viaggio come detto è la sintesi tra la scienza e l’arte, in cui se nella prima sembrano evidenti l’aspetto della scoperta e del progresso, nella seconda, l’arte, ritroviamo seppur in modo meno diretto gli stessi aspetti; l’artista nell’atto della rappresentazione del reale o del metafisico compie una creazione che di fatto rappresenta scoperta e futuro.

A rappresentare questi concetti, attraverso il manifesto ufficiale, è stato l’illustratore e fumettista pesarese Alessandro Baronciani, conosciuto tra le altre cose per aver realizzato diverse copertine di dischi di cantanti italiani, mentre ai maestri carristi è spettato il compito di raffigurare il tema attraverso le loro creazioni e così, quest’anno, i 4 carri principali parleranno di Steampunk (narrativa fantastica), arte pop, Poesia da Dante ad Alda Merini e ci sarà anche un omaggio all’album “The dark side of the moon” dei Pink Floyd in occasione dei 50 anni dalla sua pubblicazione. Ci sarà anche un carro dedicato all’astronauta Samantha Cristoforetti.

Nonostante le centinaia di anni passati, e le novità che edizione dopo edizione vengono aggiunte, i caratteri originali della festa sono rimasti intatti e appartengono alla memoria popolare: oltre al lancio dei dolci, anche il rogo del Pupo, un fantoccio di cartapesta che nel giorno di “Martedì Grasso” (martedì 21 febbraio), viene bruciato per portare via con sé l’inverno o, come un tempo era credenza, i peccati commessi durante il periodo di festa.

Tra le caratteristiche imprescindibili della manifestazione c’è la Musica Arabita (dal dialetto fanese “Arrabbiata”), stravagante street band che, dal 1923, accompagna le sfilate suonando gli strumenti più bizzarri e strampalati (i batanaj) come campanacci, caffettiere, pentoloni, ombrelli, tenaglie e quant’altro che quest’anno festeggia i 100 anni e sfilerà con un carro tutto nuovo.  Quest’anno viene anche riproposta la lotteria del Carnevale che mette in palio, come primo premio, un’autovettura.

Ma il Carnevale di Fano pensa anche ai più piccoli con le sfilate della mattina (5, 12 e 19 febbraio) dove centinaia d studenti delle scuole cittadine sfilano con mascherate realizzate nel corso dell’anno.

Tra i tanti eventi collaterali previsti dal programma, che si può visionare sul sito www.carnevaledifano.com, segnaliamo la sfilata dei carri in notturna all’interno del centro storico di sabato 11 febbraio a partire dalle ore 19,30 con ospite Dario Rossi famoso percussionista. Venerdì 17 febbraio alle ore 21 al Teatro della Fortuna il concerto dedicato a “Pink Floid – The dark side of the moon” a cura di Fondazione Teatro della Fortuna e Orchestra Sinfonica G. Rossini.

Nel programma anche mostre, esposizioni, presentazioni di libri e convegni che si svolgeranno all’interno del Palazzo del Carnevale (Palazzo Bracci Pagani) per tutta la durata della manifestazione.

Durante la prima sfilata del 5 febbraio, tra le altre cose, il Carnevale di Fano accoglierà delle scuole dei territori colpiti dall’alluvione dello scorso settembre nella speranza di far trascorre ai piccoli studenti una giornata di festa. Ospiti ufficiali della prima sfilata saranno Ciccio, Rossella e Baz direttamente da Tutti Pazzi per RDS.

Il secondo fine settimana avrà invece un protagonista molto particolare, anzi una protagonista. Si tratta di Rosita, il robottino utilizzato per scoprire se esistono tracce di vita su altri pianeti. Ma Rosita non è solo un robottino, è un vero e proprio progetto nato grazie alla collaborazione tra ASI (Agenzia Spaziale Italiana) e DIAG (Dipartimento di Ingegneria Informatica Automatica e Gestionale Antonio Ruberti) della Sapienza Università di Roma ROSITA ha come obiettivo quello di promuovere, sviluppare e diffondere la ricerca scientifica nel campo spaziale e robotico, ispirando e stimolando le nuove generazioni allo studio/apprendimento delle discipline scientifico-tecnologiche. E sempre grazie ad ASI nell’ultimo fine settimana (19 febbraio) saranno al Carnevale per presentare il progetto “Spazio e Arte” l’astronauta Paolo Nespoli e l’artista Michelangelo Pistoletto. I due oltre a tenere un incontro pubblico per illustrare il loro progetto saliranno poi sul carro per “cimentarsi” con il getto di dolciumi.

Quest’anno il Carnevale sarà promosso anche attraverso i canali Sky. Dal 23 al 28 gennaio, una promo di 30” della manifestazione verrà mandata in onda all’interno della trasmissione sportiva più seguita da Sky Sport e cioè “Calcio Mercato L’Originale” un programma condotto dal giornalista Alessandro Bonan dedicato al calcio mercato con picchi di ascolti di 400.000 spettatori a puntata.

 

L’autore e compositore Roberto Casini “regala” una canzone al Carnevale di Fano

Sarà un Carnevale d’autore quello che caratterizzerà il prossimo mese di febbraio. Roberto Casini, autore e compositore che collabora con tanti artisti italiani tra cui Vasco Rossi, ha infatti deciso di scrivere una canzone per il Carnevale di Fano dove ormai risiede da tempo. “Questa città mi ha subito accolto in maniera splendida – racconta l’autore – e devo ringraziare tante persone, il sindaco Massimo Seri, che tra i mille appuntamenti quotidiani riesce sempre a d ascoltarti e ad entusiasmarsi, l’assessore Etienn Lucarelli che ogni giorno mete l’anima in ogni progetto e s’inventa di tutto per realizzare l’impossibile. E poi Daniele Carboni che ha dato il ‘via’ all’idea di pensare a un brano per il Carnevale e in quanto persona speciale, lo vorrei coinvolgere nella realizzazione del brano. Sono ormai un fanese di adozione e questa canzone forse è arrivata con un percorso naturale”.

Casini nei mesi scorsi proprio a Fano ha registrato il video della musicista pesarese Raffi che ha poi aperto i concerti di Vasco, dimostrando il suo amore per la città della Fortuna. “Qui si sta bene – riprende – ti senti subito a tuo agio. La canzone che ho deciso di scrivere è una sorta di ringraziamento, un modo per restituire quanto sto ricevendo. Si intitola ‘Amami’ perché anche nei momenti difficili una persona si vuole sentire amata e non c’è niente di più vicino all’amore della felicità. Quella felicità che regala il Carnevale, una scorciatoia per l’amore.

Con il Carnevale le pesantezze della vita se ne vanno, anche se solo per pochi giorni la gioia prende il sopravvento”. Il compositore sottolinea come il segreto delle canzoni sia quello di trasmettere leggerezza e al tempo stesso racchiudere quelle due, tre frasi che fanno riflettere. “Un po’ quello che ho cercato di fare con questa canzone e mi auguri che possiate apprezzarne il risultato”.

E se a scrivere la canzone è stato un fanese di adozione a cantarla sarà un fanese emigrato, quel Davide Mattioli che seppur oramai viva in Repubblica Ceca dove è da tempo una star nazionale, è sempre legato alla sua Fano e non perde occasione per tornarci.   “Amami” debutterà con ogni probabilità il prossimo 5 febbraio per l’apertura del Carnevale. Ma se l’apertura sarà da grandi firme anche la “chiusura” non è stata da meno. Una delle ultime tessere del 2022 porta infatti la firma di Vasco Rossi. Il direttore organizzativo del Carnevale Daniele Carboni ha infatti fatto visita al rocker nella sua Zocca e per l’occasione il musicista ha sottoscritto l’ultima tessera del 2022. Insomma il Carnevale di Fano è sempre più d’autore.

Cena grassa, lotteria e getto: tante novità per l’edizione 2023 del Carnevale di Fano

Sarà la Cena grassa in programma martedì 17 gennaio (S.Antonio Abate primo giorno grasso, dove nella tradizione contadina si ammazzava il maiale)al Mediterraneo Show Restaurant (SN Adriatica 53) ad aprire le iniziative dedicate al Carnevale. L’evento (inizio ore 20) avrà una finalità benefica ed il ricavato sarà devoluto all’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti sezione di Pesaro e Urbino. La cena, che avrà come primo piatto la pasta del Vulon grazie alla collaborazione con il pastificio Montagna, sarà preparata dalla delegazione dell’Apci Marche insieme allo Chef Antonio Ciotola. In sala, invece, a servire ai tavoli, saranno impegnati i consiglieri dell’Ente Carnevalesca mentre l’intrattenimento musicale sarà a cura dei The Python, uno dei gruppi protagonisti della passata estate fanese. Il costo della cena è di 20 euro bevande escluse, per info 0721.548682-328.0066763.

E mentre fervono i preparativi per la “Cena grassa” l’Ente Carnevalesca ha raggiunto un importante accordo per il getto” dei dolciumi 2023 che quest’anno è stato affidato alla Dulciar. L’azienda di Noci (Ba) è di proprietà della famiglia Laera sin dalla sua nascita (1977). Da allora è stata proprio la conduzione famigliare un punto di forza di questa importante realtà italiana che in questi anni si è fatta apprezzare per l’arte della cioccollateria legata ai prodotti tradizionali e a squisite creazioni dolciarie come, ad esempio, il Pandorone, un prodotto dalla forma innovativa che richiama il pandoro ma realizzato interamente di cioccolato.

Il Carnevale di Fano potrà quindi contare su un getto di grande qualità formato da 180 quintali di dolciumi di cui 25 quintali di caramelle e 155 quintali di cioccolatini di ogni tipo.

Da quest’anno tornerà anche la lotteria, il cui biglietto ha un costo di 3 euro.
Il
primo premio è una Auto Aixam minauto access della concessionaria Eusebi.

Secondo premio un abbonamento metodo Wyb al Personal Fitness Lab.

Il terzo una bici elettrica di BC Cascioli.

Il quarto estratto si aggiudica una coppia di lettini stagionali ai Bagni Carlo, il quinto un monopattino elettrico di Vagnini, il sesto un menù degustazione di 8 portate con vini in abbinamento per 2 persone al ristorante Il Galeone, il settimo un buono viaggio da 300 euro alla Tuqui Tour, l’ottavo una borsa della Gioielleria Paicifici, il nono un tritacarne da Arredare la Tavola, il decimo un telefono Zte Blade A72 5G alla Vodafone-Tim Stazione, l’undicesimo una trousse di trattamenti alla Profumeria Taussi, il dodicesimo una fornitura di 10 bottiglie di Moretta al Caffè del Porto.

I biglietti della lotteria sono venduti da: associazione culturale Fortuna Dea, Oratorio La Stazione, Amore per la vita Onlus, Avsi, Fondazione Maruzza, Gruppo Fiat Italia 500, Croce Rossa Italiana di Fano, Adamo, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, Vivere il Poderino e presso la sede dell’Ente Carnevalesca.

Questa mattina, al termine della conferenza stampa, è stata effettuata anche lestrazione dei vincitori delliniziativa che premiava chi si tesserava entro il 6 gennaio 2023. Il primo premio, una postazione getto con due casse è stato vinto dalla tessera n. 8276622A, il secondo e terzo premio, due vasi messi in palio da Top Argento, sono stati vinti rispettivamente dalla tessera n. C8F2DE60 e n. AEA9DE4F.

 

Tesseramento 2023: chi diventa socio entro il 6 gennaio può vincere una postazione getto

Tra i tanti vantaggi che offre il tesseramento all’Ente Carnevalesca 2023 c’è per la prima volta anche quello di poter partecipare al getto durante la prima sfilata di domenica 5 febbraio. Chi sottoscriverà la tessera entro venerdì 6 gennaio parteciperà infatti all’estrazione di una postazione getto (comprensiva di 2 casse). Premi anche per i secondi e terzi estratti che si aggiudicheranno rispettivamente un vaso del valore di € 200 offerto da Top Argento e un vaso del valore di € 100 offerto sempre da Top Argento.

L’estrazione è in programma mercoledì 11 febbraio al termine di una conferenza stampa in cui saranno svelate nuove curiosità dell’edizione 2023.   Ricordiamo che il costo della tessera è di 15 euro, che sarà facilmente recuperabile grazie ad importanti e utili vantaggi, e da quest’anno si potrà effettuare il tesseramento comodamente da casa attraverso il sito www.carnevaledifano.com. Chi preferisce sottoscrivere la tessera “fisicamente” si può comunque recare nella sede della Carnevalesca in via Rainerio 6, o nei punti autorizzati:

  • Vodafone Tim stazione via Pisacane 2
  • Tabaccheria Marchionni via Cavour 21
  • L’agenzia viaggi Tuquitour in via Roma 123

Tutti i possessori della tessera potranno acquistare il biglietto di ingresso al Carnevale a 1 euro ma i vantaggi sono tanti altri a partire dai 5 buoni sconto, del valore di 5 euro cadauno: sconto di 5 euro sul costo del biglietto (partite in casa) dell’Alma Juventus Fano, sconto di 5 euro al ristorante Vecchio Doc (importo minimo di spesa 50 euro), sconto 5 euro nel negozio The Fox Giocattoli con un importo minimo di spesa di 50 euro, sconto di 5 euro da Bargnesi di Cascioli sulle riparazioni con un importo minimo di spesa di 50 euro, sconto di 5 euro alla Domus II sulla cancelleria con un importo minimo di spesa di 50 euro.

Con la tessera si avrà diritto ad ingressi ridotti al Cinema Masetti, Aquafan, Oltremare, Acquario di Cattolica, Italia in Miniatura, Eataly World “Fico” di Bologna e Cinecittà world di Roma. Sconto del 10% anche su tutti i servizi per i nuovi clienti Caf e patronato di Confesercenti e Coldiretti. Sconti che variano dal 10% al 20% anche alla Farmacia Vannucci, Mabelle Parrucchiere, Foto Capri, L’Occhialeria del Porto, Radiomagnetic, Fano Gomme, A’Roma Caffe, Ristorante Galeone, Bar Pasticceria “Il Primo fiore”, Vevi Stile Abbigliamento, Passione Animali, Ricci On the road, Algos Srl, the Fox Giocattoli, Pizzeria Ristorante Da Iano, Profumeria Taussi, Domus II, Tuqui Tour (3% sulla quota base esclisi i servizi di sola biglietteria), Bar Giuliano “caffè del Porto”.

 

On line è possibile anche acquistare i biglietti per l’ingresso alle sfilate sempre attraverso il sito www.carnevaledifano.com o sulla piattaforma Liveticket.   On line il biglietto intero costerà 13 euro, il ridotto 11 euro (ragazzi da cm 140 ad anni 18, over 65, militari, diversamente abili, gruppo minimo di 25 persone), il ridottissimo 1 euro (Tesserati Carnevalesca, bambini fino a cm 140 accompagnatori di persone diversamente abili).   Il costo dei biglietti alle casse invece sarà di 15 euro per l’intero, 13 euro per il ridotto (ragazzi da cm 140 ad anni 18, over 65, militari, diversamente abili, gruppo minimo di 25 persone) e 1 euro per il ridottissimo (Tesserati Carnevalesca, bambini fino a cm 140 accompagnatori di persone diversamente abili). Il box singolo in tribuna (on line e casse) è di 18 euro per 15 persone per un totale di 270 euro. Posto singolo seduto in tribuna (on line e casse) 18 euro. L’ingresso tribuna disabili è gratuita e su prenotazione.   Anche i minorenni possono sottoscrivere la tessera dell’Ente Carnevalesca (senza diritto di voto) ed usufruire di tutti gli sconti e agevolazioni previste.

Il tesseramento 2023 sarà on line. Tanti sconti e agevolazioni con la nuova card

Dopo la presentazione dell’immagine ufficiale e dei bozzetti dei nuovi carri, il Carnevale di Fano si appresta a varare un’altra importante novità. Da quest’anno sarà infatti possibile effettuare il tesseramento all’Ente Carnevalesca per il 2023 on line.

Una eventualità sulla quale si sta lavorando già da tempo ma il nuovo direttivo ha dato una importante accelerata per permettere anche a chi non risiede in città di potersi tesserare comodamente da casa e beneficiare di agevolazioni commerciali e sul prezzo di acquisto del biglietto. Il costo della tessera è di 15 euro e sarà facilmente recuperabile grazie ad importanti e utili vantaggi offerti dai tanti esercenti di Fano e non a dimostrazione del grande attaccamento alla manifestazione Carnevale di Fano.

La Carnevalesca ha pensato anche a tutti coloro che non sono pratici del mondo digitale e nelle prossime settimane organizzerà dei gazebo in cui personale dell’Ente, attraverso dei tablet, sarà a disposizione di chi vorrà sottoscrivere la tessera. Sono inoltre stati individuati punti vendita autorizzati dove, oltre alla sede della Carnevalesca in via Rainerio 6, sarà possibile tesserarsi: “Vodafone Tim stazione” via Pisacane 2, “Tabaccheria Marchionni” in Cavour 21.

Tesserarsi on line comunque è molto semplice. E’ sufficiente andare sul sito www.carnevaldifano.com cliccare sull’apposito banner presente in home page, registrarsi con nome, cognome, data di nascita ed indirizzo mail. Dopo aver effettuato il pagamento si riceverà tramite mail la tessera in formato digitale ed un pdf con tutte le agevolazioni previste dal tesseramento. Agevolazioni che partono dalla possibilità di entrare al Carnevale con un biglietto del costo d 1 euro ma anche tante altre importanti vantaggi commerciali a partire dai 5 buoni sconto, del valore di 5 euro cadauno: sconto di 5 euro sul costo del biglietto (partite in casa) dell’Alma Juventus Fano, sconto di 5 euro al ristorante Vecchio Doc (importo minimo di spesa 50 euro), sconto 5 euro nel negozio The Fox Giocattoli con un importo minimo di spesa di 50 euro, sconto di 5 euro da Bargnesi di Cascioli sulle riparazioni con un importo minimo di spesa di 50 euro, sconto di 5 euro alla Domus II sulla cancelleria con un importo minimo di spesa di 50 euro.

Con la tessera si avrà diritto ad ingressi ridotti al Cinema Masetti, Aquafan, Oltremare, Acquario di Cattolica, Italia in Miniatura, Eataly World “Fico” di Bologna e Cinecittà world di Roma. Sconto del 10% anche su tutti i servizi per i nuovi clienti Caf e patronato di Confesercenti e Coldiretti.

Sconti che variano dal 10% al 20% anche alla Farmacia Vannucci, Mabelle Parrucchiere, Foto Capri, L’Occhialeria del Porto, Radiomagnetic, Fano Gomme, A’Roma Caffe, Ristorante Galeone, Bar Pasticceria “Il Primo fiore”, Vevi Stile Abbigliamento, Passione Animali, Ricci On the road, Algos Srl, the Fox Giocattoli, Pizzeria Ristorante Da Iano, Profumeria Taussi, Domus II, Tuqui Tour (3%), Bar Giuliano “caffè del Porto”.

Tra le altre cose, chi si tessererà entro il 6 gennaio 2022 parteciperà all’estrazione di una postazione getto durante la sfilata del 5 febbraio 2023, un vaso del valore di € 200 offerto da Top Argento e un vaso del valore di € 100 offerto sempre da Top Argento. Con la stessa semplicità si potranno acquistare i biglietti per l’ingresso alle sfilate sempre attraverso il sito www.carnevaledifano.com o sulla piattaforma Liveticket.

On line il biglietto intero costerà 12 euro, il ridotto 10 euro (ragazzi da cm 140 ad anni 18, over 65, militari, diversamente abili, gruppo minimo di 25 persone), il ridottissimo 1 euro (Tesserati Carnevalesca, bambini fino a cm 140 accompagnatori di persone diversamente abili).

Il costo dei biglietti alle casse invece sarà di 15 euro per l’intero, 13 euro per il ridotto (ragazzi da cm 140 ad anni 18, over 65, militari, diversamente abili, gruppo minimo di 25 persone) e 1 euro per il ridottissimo (Tesserati Carnevalesca, bambini fino a cm 140 accompagnatori di persone diversamente abili).

Il box singolo in tribuna (on line e casse) è di 18 euro per 15 persone per un totale di 270 euro. Posto singolo seduto in tribuna (on line e casse) 18 euro. L’ingresso tribuna disabili è gratuita e su prenotazione.

Anche i minorenni possono sottoscrivere la tessera dell’Ente Carnevalesca (senza diritto di voto) ed usufruire di tutti gli sconti e agevolazioni previste.

Maestri carristi all’opera tra pop, poesia, musica e narrativa fantastica

Il Carnevale 2023 è alle porte e nei capannoni di viale Piceno, dove i maestri carristi sono alacremente all’opera, stanno prendendo forma i giganti di cartapesta che ci regaleranno rinnovate emozioni. Il Viaggio col Vulón, una sorta di serie la cui prima stagione è intitolata “Spazio all’Arte”, inizia proprio dai bozzetti delle nuove creazioni artistiche che gli stessi autori ci illustrano.

Titolo: COME SAREBBE STATO IL PASSATO SE IL FUTURO FOSSE ARRIVATO PRIMA
di Valeria Guerra

Lo Steampunk è un filone della narrativa fantastica, (Fantascientifica) all’interno di una ambientazione storica del diciannovesimo secolo, spesso nella Londra Vittoriana, le storie steampunk descrivono un mondo in cui la tecnologia viene azionata da forza a vapore, questo carro vuole rappresentare una versione fantascientifica della favola di Cenerentola nell’atto in cui viene trasformata la zucca in carrozza, tale mutazione avviene in un mezzo in cui la tecnologia viene azionata da forza vapore, e ingranaggi realizzata con materiali metallici di scarto. Il carro si presenta come un tripudio della meccanica, come se davvero provenissero da un passato che non ha mai avuto luogo.

Titolo: POP CONNECTION

di Luca Vassilich

 

 

Il futuristico viaggio di Andy Warhol, uno dei maggiori esponenti dell’arte del ‘900 nonché padre della pop art, attraverso uno spazio tridimensionale dove icone dell’arte pop prendono vita e movimento. Quel movimento, la pop art, espressione infatti della società e dell’immaginario collettivo, un’arte rivolta alla massa.

Warhol, munito di visore per la realtà virtuale, accompagnerà tutto il pubblico presente alle sfilate in questo viaggio universale ed immersivo, creando con esso una vera e propria “connessione pop”.

Titolo: THE DARK SIDE 50TH

di Matteo Angherà

 

Il carro è un omaggio, in occasione della ricorrenza dei 50 anni dalla pubblicazione, ad uno degli album più iconici e famosi della storia della musica: “The dark side of the moon” dei Pink Floyd. Il carro si presenta asimmetrico, diviso a metà. Da un lato ci sono degli orologi che ruotando nello spazio, celebrando il cinquantesimo, che portano il disco fino ai giorni d’oggi e lo proiettano nel futuro. Nella parte opposta del carro ci sono gli spettri che sono delle figure oscure ed indefinite, ma i dettagli che li connotano sono facilmente riconoscibili. All’interno del prisma c’è una bambina, generatrice di vita, che rappresenta la speranza nelle nuove generazioni. La parte alta del carro è caratterizzata dall’eclissi, tema finale dell’album. Una una luna “vulona” e dispettosa, che cerca di coprire col suo lato oscuro la luce della ragionevolezza facendole perdere il “lume della ragione” con le sue tentazioni materiali.

Titolo: PIACEVOLISSIMEVOLMENTE

di Giovanni Sorcinelli ‘Gióx’ e Mauro Chiappa

 

Il carro allegorico 2021 ‘Fosforil’ viene trasformato in un carro omaggio alla poesia e ai grandi poeti italiani. La figura centrale del Sommo poeta Dante tiene in mano la colomba con la penna simbolo della scrittura al posto del classico ramo d’ulivo: un gioco allegorico che suggella il messaggio di pace. Tutto intorno un’armoniosa galleria di medaglioni, alla stregua della tradizione pittorica degli uomini illustri, presenta una straordinaria selezione di autori che attraversano tutta la storia della letteratura italiana dal ‘300 ai giorni nostri: Petrarca, Ariosto, Foscolo, Leopardi, Manzoni, Aleramo, Pascoli, Montale, Merini, Pasolini solo per citarne alcuni che saranno rivisitati nelle caricature dei massimi autori e cartoonists nazionali. Sui fianchi/retro del carro altri medaglioni con caricature dei poeti e con versi di poesie con riferimento alla pace.

Carnevale 2020, martedì si scelgono i bozzetti dei nuovi carri

Impianto scenografico, originalità del soggetto, allegoria, movimenti, illustrazione regia, brio e luci. Saranno questi i criteri di valutazione per stabilire quali saranno i carri del Carnevale 2020 che sfileranno in viale Gramsci il 9-16 e 23 febbraio prossimi.

 

A stabilire quali saranno i bozzetti meritevoli di trasformarsi in carro allegorico sarà un’apposita commissione che martedì 10 settembre alle 15 si riunirà negli uffici dell’Ente Carnevalesca e analizzerà i lavori presentati da Carneval Factory, Fantagruel e Gommapiuma per Caso, le tre associazioni di carristi chiamate a realizzare 3 nuovi carri di prima categoria ed un mini carro.

 

A seguito di precedenti accordi tra i carristi, la suddivisione dei lavori è stata già stabilita: a Gommapiuma per Caso sarà affidata la realizzazione di un carro di prima categoria, a Carneval Factory quella di due carri sempre di prima categoria mentre Fantagruel, che dovrà anche rivisitare il carro del Pesceazzurro, dovrà costruire il mini carro.

 

A presiedere la giuria sarà Riccardo Manservisi, direttore artistico del Carnevale di Cento, elemento questo che apre le porte ad una possibile collaborazione con la manifestazione ferrarese, tra le più prestigiose d’Italia: “Siamo onorati – commenta la presidente dell’Ente Carnevalesca, Maria Flora Giammarioli – che i nuovi carri siano scelti e giudicati da persone dalla comprovata esperienza come i rappresentanti del Carnevale di Cento che si sono resi subito disponibili a scendere a Fano e diventare così parte integrante della nostra manifestazione. Il presidente, così come due carristi anche loro membri della commissione, arriveranno in città il mattino e hanno espressamente richiesto di fare una visita ai capannoni per toccare con mano il nostro Carnevale dall’interno”.

 

“Conosco molto bene il Carnevale di Fano – afferma Ivano Manservisi, presidente del Carnevale di Cento da 30 anni e anche lui in trasferta a Fano insieme alla delegazione ferrarese – dai tempi del professor Alberto Berardi che spero di aver l’occasione di incontrare di persona. Siamo noi onorati di essere stati coinvolti nel progetto di scelta dei nuovi carri e siamo assolutamente disponibili a valutare altre collaborazioni”.

 

Come anticipato, insieme a Manservisi in commissione ci saranno anche i maestri carristi dell’associazione Fantasti100 Andrea Borghi e Andrea Busi, vincitori del premio come miglior carro all’ultima edizione del Carnevale d’Europa. Con loro anche la costumista Maria Letizia Della Felice e l’architetto Stefano Marchegiani.

 

I bozzetti vincitori saranno svelati al primo consiglio direttivo dell’Ente quando si apriranno le buste e si scoprirà quali sono i giganti di cartapesta che più rappresentano il tema del Carnevale 2020 “Le vie dell’eco, casca il mondo, casca la terra, tutti giù per terra”, dove green, ecosostenibilità e rispetto per l’ambiente saranno il leit motiv dell’evento.

 

Per i carri di prima categoria saranno corrisposti 40mila euro iva compresa, per i mini carri saranno corrisposti 11mila euro iva compresa. Il bando al quale i carristi si sono dovuti attenere, non esclude che la Carnevalesca assegni un premio per il miglior carro le cui modalità di voto saranno definite in seguito e che saranno realizzati altri mini carri qualora ci fossero le disponibilità economiche.

 

Click to Hide Advanced Floating Content