Progetto cofinanziato dal Fondo Europeo dello Sviluppo Regionale

Palazzo del Carnevale: luogo dove cultura, arte e musica si fondono

Al centro della città c’è il “Il Palazzo del Carnevale”; luogo dove cultura, arte e musica si fondono

Dopo il debutto dello scorso anno, il Carnevale di Fano anche quest’anno avrà un contenitore per tutti gli eventi collaterali: il loft Casarredo

Il Carnevale di Fano anche quest’anno avrà un contenitore per tutti gli eventi collaterali: il loft Casarredo in via Ugolino de’ Pili sarà il Palazzo del Carnevale 2020, un luogo di “culto” dell’arte in tutte le sue sfumature dove si altereranno,  per tutto il periodo carnevalesco, mostre, convegni, degustazioni e concerti.

Grazie ad un’idea di Comunica Srl, alla lungimiranza dell’Ente Carnevalesca e alla collaborazione di Eventom e Workinprogress, il Carnevale avrà anche in questa edizione l’occasione di proporre alla città tante iniziative infrasettimanali a cominciare da quella di venerdì 7 che terrà a battesimo il Palazzo del Carnevale e che vedrà arrivare a Fano direttamente dal grande schermo, Giorgio Colangeli. L’attore, che ha lavorato per il cinema e la televisione con registi del calibro di Marco Tullio Giordana, Ettore Scola e Paolo Genovese, sarà protagonista di “Una serata all’inferno” nella quale reciterà i canti XXI, XXII e XXIII dell’inferno dantesco.

Il giorno seguente, sabato 8 febbraio alle ore 20.30, sarà protagonista la solidarietà con una cena di beneficenza con raccolta fondi destinata alla Fondazione Telethon. Durante la cena saranno presenti Vincenzo Boni campione di nuoto paralimpico e Federico Ielapi giovane attore
interprete di Pinocchio nell’ultimo film di Matteo Garrone.

Domenica 9 febbraio invece spazio alla grande fotografia. Alle 11.00 verrà infatti inaugurato un evento espositivo con le fotografie di Isabella Balena ed i suoi corsisti, realizzate al Carnevale di Fano 2019, con il fotografi Ivo Saglietti e Massimo Bini.

Martedì 11 febbraio, l’illustratrice Emanuela Orciari, che nel 2019 firmò il manifesto del Carnevale, tornerà a dare il proprio contribuito alla manifestazione con “Coriandoli e stelle filanti per le vie dell’eco”, mostra a cura delle allieve della stessa artista.

Il sabato che precede la seconda sfilata dei carri (15 febbraio) a risuonare al Palazzo del Carnevale saranno le note dei Tso per un concerto in collaborazione con il Fano Jazz Network mentre il giorno successivo, prima dell’arrivo su viale Gramsci dei giganti di cartapesta, Ente Carnevalesca e Carnevale di Fano rinnovano il proprio gemellaggio con Argos forze di Polizia.

Ancora musica, abbinata alle nuove tecnologie, dal 21 al 23 febbraio quando grazie ad Umanesimo Artificiale si potrà assistere ad un duetto tra umano e intelligenze artificiali tra suoni e melodie insieme ai programmatori del Creative lab di Google. Gli altri appuntamenti saranno comunicati a breve.

 

Click to Hide Advanced Floating Content