Viva la Frida! Viva la Rivolucion!
Posted by

Viva la Frida! Viva la Rivolucion!

Carro di Prima Categoria 2019
di Anna Mantovani

Questo carro vuole essere un umile omaggio ad una grande donna e artista, la pittrice messicana Frida Kahlo (1907-1954).

Ho scelto di omaggiare Frida perché ritengo che la sua storia debba essere raccontata in quanto ricca di dolore, passione, talento, cultura, coraggio e forza.

Una donna che ha saputo creare un nuovo modo di fare arte, che ha saputo mostrare quello che nessuno/a, fino ad allora, su era spinto/a a fare, e cioè a dipingere visioni di un corpo femminile non più distorto dallo sguardo maschile.

Ho voluto ricreare una foresta di colore dalla quale emergono figure e personaggi dei suoi dipinti.

Il personaggio centrale è appunto Frida Kahlo in un mix dei suoi più celebri autoritratti dove compare con una delle sue classiche acconciature costellate di fiori, in questo caso una dalia contenente il ritratto di Diego Rivera suo amore e tormento. Indossa un coloratissimo abito tipico della tradizione indigena messicana e svariati gioielli.

Ai lati di Frida ho inserito due cuori provenienti dal dipinto”Le due Frida” così come al centro sotto di lei ritroviamo le forbici, riprese dalla stessa opera.

Compaiono, a fianco alle forbici, due riproduzioni della “Calavera Caterina” avvolte da una misteriosa nube fumosa, celebre incisione e rappresentazione tradizionale messicana, satirizzazione della vita borghese.

In basso a sinistra troviamo un autoritratto di Frida con corpo di cervo,  figura estrapolata dal dipinto “Il Piccolo Cervo”.

A destra invece, compare una delle scimmie che allevava dentro casa come fossero figli/e e che troviamo in “Ritratto con Scimmie”.

I protagonisti del carro sono avvolti da un tripudio di fiori, piante grasse, fogliame e dai vivacissimi elementi della tradizione messicana come ad esempio i tipici teschietti colorati “de los dias de los muertos”

 

0 Commenti disabilitati su Viva la Frida! Viva la Rivolucion! 8536 29 gennaio, 2019 Carri e mascherate gennaio 29, 2019